sabato 4 settembre 2010

reggersi

Ieri nel chiacchierare ho scoperto che io sto come quando si sale in un crepaccio in montagna con una mano a un appiglio, l'altra a un altro appiglio, un piede puntato su una roccia e l'altro arpionato in un buco e che sarebbe bene che mollassi un po' mani e piedi. Stanotte mi sono chiesta, ma non è che cado se mollo tutte le prese?

2 commenti:

Raffa ha detto...

I casi sono due: o si cade o si vola.

Laura ha detto...

(Raffa ha ragione, però io propendo per la possibilità del volo ;-) sì, ce la si può fare...)