martedì 8 gennaio 2008

matto

"notte, notte fantasia
paura, malattia
castelli di fortuna e di malinconia
notte, un numero vincente
un wiskhy che non sa di niente
con una che non va.."

(I. Fossati, Matto)


oggi sono uscita prima dal lavoro perché non stavo granché bene.. salgo in macchina e accendo la radio e lei, che deve aver capito che avevo bisogno di essere un po' coccolata, ha iniziato a cambiare vorticosamente i canali fino a fermarsi su una canzone di Ivano Fossati ... e io che ho fatto? non l'ho riconosciuta! ... e visto che è praticamente impossibile mi sa che sto proprio male male... dormo un po' e poi vado a yoga

2 commenti:

pbeneforti ha detto...

ennò, se stai male mi vai a yoga? ennò! tè, plaid e libro-coccole. :)

mastrangelina ha detto...

magari un bel té, me lo sogno anche la notte, e invece no... guarda qui è proibitissimo... per il resto mi sa che seguo in parte il consiglio (plaid, libro..) però dopo a yoga ci vado perché è una cosa che di solito mi fa bene bene ... e poi va molto meglio di stamani, forse ero solo stanca :) baci