giovedì 30 luglio 2009

mode che vanno, mode che vengono

Qualche anno fa andava di moda il verde. Io contenta perché il verde mi sta bene, mi si abbina bene al volto, ai miei colori naturali, capelli, occhi. Col verde mi ci sento bene. All'epoca mi piaceva molto il verde bottiglia e infatti in quel colore lì forse ho un po' ecceduto, meno i toni chiari, però vabbé il momento verde è passato sereno. Adesso sembra che vada di moda il viola. Io contenta perché il viola mi è sempre piaciuto. Anche quando non se lo metteva nessuno io qualcosa avevo sempre. Poi abito in una città che stai simpatica a tutti se ti vesti di viola. Vai nei bar e ti guardano con occhio simpatico, magari qualcuno pensa che ti sei fatta pure l'abbonamento in curva Fiesole.. però insomma potrebbero anche pensare peggio per cui va bene così. L'anno prossimo non so. Spero ardentemente che vada di moda il giallo o il rosso. Sono colori che mi piacciono perché mi mettono allegria, anche se forse mi donano meno.
Insomma sì - lo confesso - io alla moda un po' ci sto dietro. Certo poi le cose mi devono piacere, però non sono neanche di quelle che fanno finta di fregarsene. Con gli amici però no, non ci sono mode. C'è un pezzettino di pancia per ognuno e la speranza che nessuno ci infili una lama e la giri. E invece succede. Succede che un venerdì sera tu c'hai un amico e il sabato non ce l'hai più. E senti quella lama girare girare fino a far male. Una moda è andata e un'altra è arrivata, senza motivo e senza spiegazioni. Ti senti un po' una maglietta verde in un'annata di viola. E' vero le mode tornano, ma io mi sento davvero poco vintage.
Forse però è per questo che la *persona speciale della mia vita*(*) è la persona speciale da così tanto. Perché non ci sono mode tra noi.



(*) stupendo Thomas Bernhard

2 commenti:

mastrangelina ha detto...

ai colori mi ci ha fatto pensare Simple .. :)

sancla ha detto...

accidenti, onorata!
PS: Non potevi scegliere colonna sonora miglior per questo post.