sabato 19 settembre 2009

oggi diverso

Io ieri scrivevo pippe ed ero contenta. Ero contenta della mia maglietta figa, dei tacchi e degli orecchini. Stamani mi sono svegliata all'alba e sono stata due ore sul divanone a guardare il vuoto con un respiro che neanche diciannove anni di yoga sono riusciti a placare, con gli occhi lucidi che non me ne frega un cavolo che è tutta la mattina che mi dicono che ho i fanali. Boh non so, forse ho bisogno di uno stacco, forse sarà di un'ora o forse sarà di un po' di più. Non lo so, so che mi hai fatto del male e che devo ricentrarmi da sola.

4 commenti:

sancla ha detto...

Io so che ce la farai.
Abbraccio

Paoletto ha detto...

Preferivo le pippe … ricentrati pure e poi torna fra noi, ti aspettiamo!

Laura ha detto...

Totale, piena, sincera solidarietà... Ti abbraccio anch'io anche se non ci conosciamo :-)

Sergio ha detto...

Fai finta che sia seduto lì, sul divano, vicino a te, in silenzio, ma ci sono.